Atto vandalico nella notte, danneggiate diverse auto posteggiate tra via Tasso e l'area attigua al palazzo di Giustizia. Ignoti hanno preso di mira alcune vetture parcheggiate rompendo lunotti e finestrini. In un primo momento si era creduto per poter rubare qualcosa all'interno dell'abitacolo. Ma in effetti, almeno nella giornata di ieri, non risulterebbero denunce da parte dei proprietari per furto. Quindi l'ipotesi più accreditata resta quella di un atto vandalico posto in essere, sembrerebbe, durante un mini black out.

Ma a che scopo? E soprattutto come sono state "scelte" le vetture da danneggiare? Non tutte, infatti, presentano segni di danneggiamento. Altri dubbio. Con cosa i vandali hanno messo in atto il raid? Non sembra plausibile a mani nude. Né, però, sembrerebbero esserci testimoni in grado di riferire sull'accaduto.
L'unica certezza è legata alla rabbia - comprensibile - dei proprietari delle vetture che hanno dovuto fare i conti con una notte di pura follia.