L'ennesima tragedia sul lavoro in Italia si è registrata nella mattinata a Suisio, in provincia di Bergamo. Secondo quanto ricostruito, l'uomo, che lavorava come fabbro, era stato chiamato da una ditta che produce nastri elastici per abbigliamento, per eseguire alcuni lavori di manutenzione ai pali della luce.

Durante i lavori, l'operaio avrebbe messo un piede sul lucernario che ha ceduto. Un volo fatale al termine del quale ha battuto la testa su un carrello sottostante.

Le sue condizioni sono apparse subito disperate, inutili i tentativi dei soccorritori di strapparlo alla morte. L'operaio 72enne è morto sul colpo. 

Sul posto sono arrivati i tecnici dell'Ats per i rilievi e i carabinieri di Capriate San Gervasio.