Pecore sbranate dai lupi in località Serole. Continuano le segnalazioni sui predatori nella periferia cepranese, o meglio i residenti trovano gli ovini azzannati.
Eravamo stati i primi, all'inizio dello scorso dicembre, a segnalare un massacro di pecore molto probabilmente ad opera di lupi. La notizia aveva sollevato polemiche e ironici commenti di increduli, che la reputavano assurda. Ebbene, da allora si sono verificati episodi analoghi in via Colle Micone, via Ripi e ora a Serole, a conferma della fondatezza dei fatti.

La gente è preoccupata per i propri animali, che rischiano di essere attaccati e uccisi, ma anche per la sicurezza. Non convincono, infatti, le teorie per cui i lupi non attaccano l'uomo. Infatti, non si esclude alcun comportamento da parte di animali che ormai vivono in zone non considerate habitat naturali. Anche perchè avvistamenti simili sono avvenuti in altri Comuni.