Un altro incidente l'altra sera su via Ravano e si è riaccesa la discussione sulla pericolosità della strada e sulla necessità di un intervento di messa in sicurezza.
Momenti di forte paura a causa, giovedì sera, per un incidente stradale che ha visto coinvolte due vetture: una Fiat Panda e una Fiat Bravo. Proprio quest'ultima si è capovolta finendo sul ciglio della strada.

Immediatamente è partito l'allarme e la macchina dei soccorsi si è messa in moto. Sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Pontecorvo, oltre ai volontari della protezione civile. Alla visione dell'automobile ribaltata e dell'altra fortemente danneggiata in molti hanno temuto il peggio.
Fortunatamente, però, le persone coinvolte non hanno riportato ferite gravi. Tuttavia i feriti sono stati comunque trasportati dal personale del 118 al pronto soccorso dell'ospedale di Cassino. La strada è stata anche chiusa per consentire di liberare le carreggiate.

Ma l'incidente ha inevitabilmente riacceso la discussione sui problemi di sicurezza che si registrano in via Ravano. Problemi cronici che tornano ciclicamente alla ribalta a causa di un manto stradale che, in molte parti, è completamente dissestato. L'arteria di collegamento rappresenta l'asse che da Pontecorvo porta alla superstrada Cassino-Formia. Un tratto di strada di competenza provinciale e sulla quale i cittadini chiedono da tempo interventi risolutivi. La viabilità è finita nel corso degli ultimi giorni al centro di forti polemiche.

Infatti i consiglieri di minoranza Angela Tribini e Giuliano Di Prete hanno acceso i riflettori sulle situazioni disastrose in cui si trovano molte strade di campagna che, anche a causa del maltempo, sono state ulteriormente danneggiate diventando impraticabili. Vere e proprie voragini che si sono aperte e che costringono i residenti a gincane per potersi muovere. Per questo i due esponenti dell'opposizione consiliare hanno chiesto informazioni circa gli interventi risolutivi che saranno messi in campo.