Lo stabilimento Henkel di Ferentino diventerà l'unico polo produttivo per detergenti bucato e stoviglie. «Le attività e i volumi attualmente gestiti dall'unità produttiva di Lomazzo verranno assorbiti da Ferentino e, in parte, da altri siti europei del gruppo». Questo l'annuncio dell'azienda arrivato l'altro ieri e che coinvolge circa 150 lavoratori del sito di Lomazzo, in provincia di Como, che rischiano così il posto di lavoro.
Anche se l'azienda ha comunicato che «si attiverà in modo responsabile nei confronti dei dipendenti coinvolti». Tuttavia e inevitabilmente sindacati e dipendenti di Lomazzo si dicono pronti a opporsi alla decisione.

La decisione
L'azienda tedesca ha deciso di «consolidare la produzione italiana di detergenti per il bucato e le stoviglie presso il sito di Ferentino si legge nella nota che diventerà così l'unico polo produttivo di laundry & home care in Italia. Di conseguenza le attività e i volumi attualmente gestiti dall'unità produttiva di Lomazzo verranno assorbiti da Ferentino e, in parte, da altri siti europei del gruppo. Lo stabilimento di Lomazzo cesserà la sua attività entro fine giugno 2021».

I sindacati
Antonella Valeriani segretraio della Femca-Cisl ieri ha avuto un confronto telefonico con i delegati di Ferentino esprimendo solidarietà nei confronti dei lavoratori di Lomazzo «visto anche il momento critico che stiamo vivendo. L'unica nota positiva, se questo dovesse essere confermato, è che parte delle produzioni rimarrebbero in Italia, in particolare nel nostro territorio, nello stabilimento di Ferentino, contrariamente a quanto purtroppo è avvenuto in molte altre situazioni di delocalizzazione».

Nelle prossime settimane si conosceranno, sicuramente, anche maggiori informazioni che potrebbero, quindi, riguardare lo stabilimento di Ferentino pronto, se si confermerà quanto annunciato giovedì, a diventare l'unico produttivo in Italia polo produttivo di laundry & home care in Italia. Intanto i sindacati Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltemp Lombardia hanno indetto una giornata di sciopero per martedì 17 di tutte le unità Henkel in Italia e da subito lo stato di agitazione permanente, oltre al blocco di flessibilità e prestazioni straordinarie per tutto il gruppo.