Ha tappezzato i muri del paese di Esperia con la foto del giorno del matrimonio con il suo Rocco e una dedica tutta privata e piena di passione e amore. Katiuscia ha sorpreso così il marito con cui è convolata a nozze tredici anni fa: un'unione felice, da cui sono nati due bellissimi bambini. E se le nozze di pizzo sono l'occasione giusta per ricordarsi dell'abito da sposa indossato il giorno del matrimonio, di certo Rocco non se lo dimenticherà più.

Conoscendo bene i luoghi di Esperia che per lavoro il marito avrebbe frequentato, con la complicità dell'event planner Silvio Caponaccio, Katiuscia gli ha fatto trovare appesi sui muri, e perfino sul frigorifero di un bar, la dedica d'amore: «Non sei perfetto, anzi il più delle volte sei come un rebus e bisogna decrifrarti. Eppure, quando ti guardo, ho la certezza che per noi daresti la vita. Il solo starti accanto mi ha reso migliore. Ringrazio Dio per avermi donato te. Voglio che tu sappia che se anche per il resto del mondo non conti nulla, per me conti più di tutto il mondo stesso! La tua vita, il tuo amore, la tua presenza non hanno prezzo. Sei e sarai per sempre l'altra metà del mio cuore».

Katiuscia ci ha spiegato il suo gesto: «Non mi piace fare le cose in modo normale. Ho semplicemente chiesto aiuto al negozio "Nuove emozioni" che ha realizzato le stampe e le ha affisse durante la notte in alcuni locali dove sapevo che Rocco sarebbe passato al mattino. Volevo fare una cosa super romantica, soprattutto in questo periodo in cui siamo circondati tutti dalla tristezza, dalla preoccupazione, e l'angoscia domina. Anche i rapporti ne risentono e il matrimonio è una missione in cui bisogna aggirare ostacoli e trappole per raggiungere l'obiettivo». Tutto il paese si è quindi congratulato con i due sposi "di pizzo". Tanti auguri, Rocco e Katiuscia!