Furto con destrezza in un supermercato gestito da un cinese, ma dopo nemmeno cinque giorni i tre responsabili, tre rumeni residenti nella città termale, sono stati scoperti dai carabinieri della locale Stazione diretta dal luogotenente Raffaele De Somma.
Si tratta di due giovani e una ragazza: un 24enne, un 21enne una 20enne. Il furto è avvenuto con i tre che avevano architettato un piano nei minimi dettagli per effettuare il colpo.

In particolare, una volta entrati insieme nel supermercato, si sono divisi i compiti con la giovane che insieme ad uno dei due complici grazie ad una scusa hanno fatto allontanare l'addetto alla cassa, rimasta nel frattempo incustodita. A quel punto il terzo complice, avendo campo libero, ha agito e si è impossessato dell'intero incasso di 800 euro presente nel registratore di cassa. I tre si sono poi dileguati.

Quando il titolare si è accorto del furto ha avvisato i militari che, tramite il racconto di alcuni testimoni e la visione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza dell'attività commerciale, hanno permesso di individuare in pochissimo tempo gli autori del reato che sono stati denunciati per "concorso in furto aggravato".