In settimana un sopralluogo, l'ennesimo, con i residenti che hanno accompagnato il sindaco Salera, il vice presidente della commissione ambiente Riccardo Consales e alcuni tecnici nuovamente nella zona della frana per indicare le criticità sopraggiunte nelle scorse.

E in settimana precipitazioni permettendo si entrerà nella fase operativa. Questa mattina piccola riunione per stabilire un cronoprogramma. Poi si parte.

Nelle scorse settimane alcuni residenti, allarmati per la situazione, hanno contattato gli agenti della polizia municipale e i vigili del fuoco, giunti subito sul posto per delle verifiche: fortunatamente per le abitazioni non c'è nessun danno.

Discorso diverso per le crepe nella sede viaria e in un terreno limitrofo. Altamente probabile che si procederà con la costruzione di un muro di contenimento da ancorarsi alla parte "sana" del costone collinare. Ma prima dell'ultimo sopralluogo atteso in questa settimana, queste resteranno solo ipotesi.

In questo arco di tempo come avvenuto fino a questo momento continueranno le ispezioni e le verifiche da parte di esperti e degli amministratori che restano in costante contatto con i residenti: foto e video in tempo reale rappresentano una buona documentazione dell'evolversi della situazione.