Ennesima tragedia sul lavoro in Italia. Una lunga scia di sangue che sembra inarrestabile, ancor più in questi giorni. A perdere la vita un operaio di 52 anni, Antonio C., residente in contrada Villa San Vincenzo di Guardiagrele (Chieti).

L'uomo è precipitato da un'altezza di quasi cinque metri mentre stava caricando un'autocisterna con i sacchi di semola. L'azienda per la quale stava lavorando si occupa, infatti, di commercio all'ingrosso di farine, lieviti e prodotti alimentari.

L'operaio, conosciuto da tutti come Antonino, è morto sul colpo. Indagini in corso per fare chiarezza sulla vicenda.