"Prenotazione avvenuta con successo". È stata questa la scritta più visualizzata ieri sui portali della Regione Lazio dedicati alle prenotazioni dei vaccini anti Covid-19 per gli over 80 (www.salutelazio.it e https://prenotavaccino-covid.regione.lazio.it). La situazione si è sbloccata intorno alle 13.30 in provincia di Frosinone, dopo che per ore e ore le scritte che apparivano erano: "impossibile raggiungere il sito", "dati non validi", "nessuna disponibilità", "errore imprevisto", "cerca una rete 3G". E via di questo passo.

Ma è successo anche altro, come hanno raccontato diverse persone. Chi aveva telefonato al numero dedicato per l'assistenza si era sentito rispondere, nella mattinata di ieri, che a Frosinone era tutto pieno, che non c'era la possibilità di eseguire la vaccinazione e che quindi bisognava fissare l'appuntamento altrove. Per esempio a Roma. O a Latina. Quello che è successo lo spiega la dottoressa Pierpaola D'Alessandro, direttore generale della Asl di Frosinone. Nota: «I portali della Regione sono stati letteralmente presi d'assalto nella prima giornata dedicata alle prenotazioni. È successo che una volta esaurite (rapidamente) le prime 3.000 prenotazioni, c'è stato una sorta di "sold out".

Nel senso che il sistema dava esaurite le disponibilità a Frosinone e quindi automaticamente si poteva prenotare altrove. Appena siamo stati avvertiti di questo abbiamo segnalato la situazione, che è stata sbloccata in tempi rapidi. Diciamo che si tratta di un argomento evidentemente molto sentito, che però indica la grande adesione alla campagna vaccinale. Magari però in certe situazioni una maggiore pazienza non guasterebbe». Pochi minuti prima l'assessore regionale Alessio D'Amato aveva ribadito la sua posizione, notando:

«Tutti avranno il loro appuntamento, ma bisogna avere un po' di pazienza e riprovare nei prossimi giorni».
Va pure detto che a poco o nulla sono servite le raccomandazioni della Regione Lazio, che aveva più volte spiegato che si poteva prenotare per tutto il prossimo trimestre. Anche e soprattutto per evitare la corsa al click day. Corsa che invece c'è stata e che ha mandato in crash i sistemi informatici. E l'altro ieri per diverse ore è stato impossibile anche rivolgersi al numero telefonico dedicato, peraltro potenziato con oltre duecento linee in contemporanea e trecento operatori. Ieri la situazione è decisamente migliorata. E in provincia di Frosinone si è arrivati a ridosso delle 6.000 prenotazioni in pochissime ore.

Fra l'altro c'è pure da dire che è saltata la possibilità di prenotarsi attraverso il proprio medico di famiglia. Le risposte alle manifestazioni di interesse sono state inferiori al 25%. Nel Lazio i medici di famiglia sono circa 4.000. In provincia di Frosinone la disponibilità era stata data da circa 70 medici di famiglia su 370. Per quanto riguarda gli over 80, in provincia di Frosinone sono 39.387, nel Lazio 469.382. Bisogna sempre sottolineare che la vaccinazione avviene su base volontaria.
Saranno 89 i punti vaccinali suddivisi in tutte le Asl del Lazio. Possono prenotare anche i familiari: occorre inserire il codice fiscale, selezionare il punto di somministrazione e la prima data utile disponibile.

Possono prenotarsi tutti gli over 80, compresi coloro i quali compiranno gli anni nel corso del 2021. Prenotando la prima dose viene automaticamente prenotata anche la seconda: 72 ore prima verrà inviato un sms per ricordare l'appuntamento preso. È attivo un numero dedicato per l'assistenza telefonica alla prenotazione e per eventuali disdette: 06.164.161.841. Numero attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 7.30 alle 19.30. E il sabato dalle 7.30 alle 13. Quindi un numero verde: 800.118.800. Sarà a disposizione per le persone over 80 anni con motivi accertati di non autosufficienza (attivo 7 giorni su 7 dalle ore 8 alle 20). I dati raccolti verranno trasferiti alle Asl territorialmente competenti.

Occorre stampare il promemoria della prenotazione, con il numero dell'appuntamento, la data e l'orario dello stesso. Bisogna presentarsi al punto di somministrazione, nel giorno e nell'orario dell'appuntamento, portando il promemoria della prenotazione e la tessera sanitaria. Per la prima somministrazione è possibile disdire o spostare l'appuntamento autonomamente dal sito. Per disdire o spostare l'appuntamento per la seconda somministrazione è invece necessario rivolgersi al Contact Center dedicato telefonando al numero 06.164.161.841.