Leggero incremento di casi in Ciociaria, ma il tasso di positività scende. Salgono ancora i guariti, ma anche le vittime, ieri tre. Intanto, da domani, inizieranno le procedure di prenotazione del vaccino per gli over 80.
I decessi
Sono tre le vittime del Covid. Si tratta di una donna di 73 anni e di un uomo di 94 anni, entrambi residenti a Sant'Elia Fiumerapido e di una donna di 80 anni residente ad Isola del Liri. Nel 2021 i decessi sono 51, mentre in questa settimana sono 13 (la scorsa settimana si era chiusa a 18).
I nuovi casi
Restano quasi invariati, con un lieve aumento i positivi secondo l'ultimo bollettino sulla situazione del Covid in Ciociaria. In 24 ore si è passati da 68 a 71. Questa volta è Frosinone con nuovi 8 casi a guidare la lista dei centri con il maggior incremento di giornata. A seguire Ferentino con 6, Ceccano e Pontecorvo con 5, Piedimonte San Germano e Ripi con 4, Arpino, Isola del Liri, Patrica e Sora con 3.

In questa settimana si contano 520 casi per una media di 86,66 casi. Siamo sui livelli di quella passata, anche se poco oltre, visto che dal 18 al 24 gennaio i casi erano stati 578 per una media di 82,57. È stato quello il momento più basso degli ultimi tempi. Situazione decisamente diversa rispetto al picco da 2.044 casi, per una media di 292, tra il 2 e l'8 novembre.
A gennaio è stata superata la soglia dei tremila casi con 3.054 per una media di 101,8, la migliore degli ultimi quattro mesi. Ma resta sempre la grande differenza con i 7,43 casi ogni 24 ore registrati a settembre. Da allora la crescita è stata esponenziale con 113,81 casi a ottobre, con 219,6 a novembre, finora il massimo, per poi ridiscendere a 11,87 il passato mese.

I guariti
Sfondata di 57 la quota dei 14.000 guariti in provincia di Frosinone. In questa settimana ne sono stati certificati 587, dunque più 67 rispetto ai nuovi positivi e questo è già un'ulteriore conferma di un quadro che va migliorando, seppur lentamente. In settimana è la seconda volta che in un giorno solo si contano più di 150 negativizzati. A gennaio sono già 3.369.
Sulla base dei dati comunicati dalla Asl di Frosinone, i negativizzati di ieri sono 11 di Frosinone e Ferentino, 7 di Pontecorvo e Sora, 6 di Ceccano e Isola del Liri, 2 di Arpino, Patrica e Piedimonte San Germano e 1 di Ripi tra i comuni con almeno 3 positivi ieri.
Il tasso
Per il terzo giorno consecutivo si riduce il rapporto tra i casi positivi e i test effettuati. Ieri i tamponi analizzati sono stati 872, poco meno di 150 in più rispetto alle 24 ore precedenti. L'indice di positività scende così da 9,35 a 8,14. Mercoledì, però, era a 17,73 e giovedì a 15,04. L'8,14 di ieri fa il paio con l'8,01 di lunedì e l'8,4 di martedì. la scorsa settimana, invece, aveva visto dei valori inferiori: 6,96 il 18 gennaio 7,36 il 19 gennaio, 10,91 il 20 gennaio, 7,04 il 21 gennaio, 10,46 il 22 gennaio, 10,33 il 23 gennaio e 11,09 il 24 gennaio.
Vaccini
Sono 185.353 le vaccinazioni eseguite nel Lazio. Di queste 6.624 sono di ieri. All'Asl di Frosinone sono state iniettate 14.519 dosi, quarto valore dopo i 20.079 della Asl Roma 1, i 18.113 della Roma 2 e i 15.775 della Roma 5.

Intanto l'Asl di Frosinone ricorda che da domani si potranno prenotare i vaccini per gli over 80. Le prenotazioni si faranno online sul sito www.salutelazio.it. Le somministrazioni, invece, partiranno l'8 febbraio. Le prenotazioni sono aperte a tutti coloro che hanno più di 80 anni e anche a quanti, nel corso del 2021, ne compiranno 80. All'atto della prenotazione verrà prenotata anche la seconda per completare il ciclo vaccinale.
Nell'Asl di Frosinone i centri vaccinali attivi sono negli ospedali di Frosinone, Alatri, Cassino e Sora. In fase di attivazione, in base all'andamento dei vaccini - informa sempre l'Asl - sono il presidio sanitario di Anagni, la Casa della salute di Atina, il distretto di Frosinone di viale Mazzini e la Casa della Salute di Pontecorvo.

Per ovviare alle comprensibili difficoltà legate alle prenotazioni online da parte di soggetti non sempre in grado di padroneggiare gli strumenti informatici, potranno prenotare i vaccini anche i familiari: in tal caso sarà sufficiente inserire il codice fiscale dell'interessato, il punto di somministrazione prescelto nonché la data. Per evitare che qualcuno, per dimenticanza, non si presenti all'appuntamento, 72 ore prima verrà inviato un sms sul cellulare dell'interessato per ricordagli che dovrà sottoporsi al vaccino. Per assistenza è attivo, dal 1° febbraio, il numero 06.164.161.841, il numero verde 800.118.800, mentre per informazioni generale si può contattare l'Urp dell'Asl all'800.716.963.