Bonus gas, luce e acqua rivolto alle famiglie in difficoltà economiche. A darne notizia sul sito istituzionale è l'amministrazione comunale. Ecco i requisiti richiesti: famiglie con Isee non superiore a 8.265 euro; famiglie numerose (con più di 3 figli a carico) con Isee non superiore a 20.000 euro; titolari di reddito di cittadinanza (Rdc) o Pensione di cittadinanza (Pdc). I bonus possono essere cumulati tra loro e vi si può aggiungere anche il bonus elettrico per disagio fisico che è rivolto a chi consuma più elettricità per apparecchiature mediche indipendentemente dal reddito.

I bonus hanno durata di 12 mesi e, dal 1° gennaio 2021, saranno automatici nella domanda e nella richiesta di rinnovo, senza che l'utente debba fare nulla.
Il bonus acqua varia nella quantità a seconda della tariffa d'uso e copre fino a 50 litri d'acqua al giorno per persona. Viene applicato a utenti diretti con fornitura individuale e ad utenti indiretti con fornitura centralizzata. Il bonus gas offre uno sconto che varia a seconda dei componenti del nucleo familiare, del comune di residenza e della destinazione d'uso del gas.

A seconda del tipo di fornitura, si riceverà lo sconto direttamente in bolletta se si ha una fornitura individuale e come bonifico se la propria fornitura è centralizzata. Per usufruire del bonus gas è necessario reperire il codice Pdr sulla bolletta del gas. Il bonus luce consiste in uno sconto sulla bolletta elettrica. Ammonta a 125 euro per due componenti del nucleo familiare; a 148 euro per 3-4 componenti; a 173 euro se la famiglia ha più di tre componenti. Il bonus rimane invariato anche se si cambia fornitore, si fa una voltura o un allacciamento.