Un percorso difficile per studenti e famiglie che in queste settimane hanno dovuto fare delle scelte. A "pagare" lo scotto delle restrizioni causate dall'emergenza sanitaria son stati in particolare i genitori dei bambini che dovranno iniziare la materna. È abitudine infatti visitare tutte le scuole per farsi un'idea degli spazi, degli insegnanti e delle strutture per poter compiere la scelta più adeguata.

Discorso simile, ma forse più facile da gestire, quello per le scuole elementari e medie, dove molti seguono i percorsi di fratelli e cugini, anche per ammortizzare le spese dei libri di testo, altri per questioni semplicemente logistiche rispetto alle distanze da casa.
Per i futuri diplomati delle medie in queste settimane si è dovuta fare una scelta importante, i prossimi cinque anni saranno fondamentali nella formazione del bagaglio di competenze che porteranno al mondo del lavoro o dell'università.

Alla grande le iscrizioni gli istituti tecnici che, mai come negli ultimi anni, hanno ampliato l'offerta formativa toccando settori sempre più vasti e specifici, con tantissime attività di laboratorio e tirocini presso realtà importanti del territorio. Ma in tanti hanno anche scelto i licei Classico, Scientifico, Linguistico, percorsi che negli anni hanno assicurato una preparazione eccellente e che hanno inserito indirizzi nuovi e specifici. I tempi cambiano, gli studenti anche e la scuola "cresce".