Due giovani si fingono un sedicente soldato americano e raggirano una signora di 53 anni. È accaduto a Piedimonte San Germano, dove i carabinieri, dopo la denuncia presentata dalla donna, hanno avviato serrate indagini  per ricostruire quanto accaduto.

I due giovani, un trentottenne ghanese residente in Inghilterra e un ventitreenne cittadino nigeriano residente in provincia di Torino - già censito per analoghi reati - sono stati denunciati per truffa e sostituzione di persona aggravata e in concorso. La cinquantatreenne era stata contattata su un noto social network da un uomo che, spacciandosi falsamente per
un ufficiale delle forze armate statunitensi impegnato in missioni di pace in medio oriente, è riuscito a conquistare la sua fiducia con la promessa di una futura relazione sentimentale in Italia. Con questo stratagemma successivamente, la signora è stata indotta a versare, su due distinti conti correnti, 13.700 euro. La somma sarebbe stata necessaria per svincolare una falsa rimessa di denaro del militare a lei inviata per la futura convivenza, bloccata presso
fantomatici uffici doganali.

Grazie alle indagini e al lavoro condotto dagli uomini dell'Arma, è stato possibile accertare che il profilo digitale del sedicente ufficiale era stato realizzato rubando l'identità digitale di un vero ufficiale appartenente all'esercito degli Stati Uniti d'America, mentre i due conti correnti risultavano intestati ai denunciati.

I successivi riscontri delle indagini, condotte anche con l'ausilio di altri Comandi d'Arma della penisola, hanno permesso inoltre di appurare che con il "raggiro del
finto soldato americano innamorato", nell'arco temporale di 3 mesi i due ragazzi avevano truffato
tante altre donne sole o con situazioni sentimentali complicate, per una cifra di quasi 70.000 euro
complessivi.