Avevano attivato contratti di fornitura di energia elettrica con un noto gestore nonché nell'abitazione e nella sede della ditta della persona truffata. Scoperti e finiti nei guai un trentaduenne della provincia di Pescara e un ventenne della Repubblica Dominicana, residente a Pescara. Vittima un cinquantottenne di Veroli. L'uomo, però, scoperta la truffa ha presentato, lo scorso mese di maggio, denuncia ai carabinieri che hanno subito avviato tutti gli accertamenti del caso.

I due malfattori sono stati scoperti e denunciati dai militari della stazione di Veroli. L'accusa per il trentaduenne e il ventenne è di "truffa in concorso" e "sostituzione di persona". I due sono già noti alle forze dell'ordine. Il trentaduenne per reati contro il patrimonio e la persona , mentre il ventenne per violazioni alle norme covid.

Stando alle accuse, in concorso tra loro e a insaputa del denunciante, avevano attivato contratti di fornitura di energia elettrica, con un noto gestore nonché presso l'abitazione e la sede della ditta di cui il verolano è amministratore.