Era sottoposto all'obbligo di dimora ma ha più volte violato le prescrizioni imposte. Così è stato arrestato. Protagonista della vicenda  un 23enne originario del Mali, già censito per reati inerenti agli stupefacenti, domiciliato presso un centro di accoglienza di Ceprano.

I fatti
Ieri i carabinieri della locale stazione, in ottemperanza all'ordine di esecuzione di sottoposizione alla misura cautelare degli arresti domiciliari, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino, lo hanno arrestato.

Il provvedimento è scaturito dalla richiesta di aggravamento avanzata dai militari operanti, a seguito delle reiterate violazioni alle prescrizioni imposte dall'obbligo di dimora al quale il giovane era sottoposto dopo il suo arresto per "detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, lesioni personali e resistenza a P.U." operato a Pontecorvo il 7 settembre 2020 dai militari del NORM della locale compagnia carabinieri.

Al termine delle formalità di rito, l'arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso il citato centro d'accoglienza.