Un problema periodico che si ripresenta nelle zone periferiche della città. All'inizio dello scorso dicembre sono stati segnalati diversi furti nella zona tra Ceccano e Castro dei Volsci. Nei giorni scorsi si è verificato un furto presso un istituto nella parte bassa della città. Nella serata di martedì 12, invece, i ladri sono tornati in azione sul territorio delle campagne ceccanesi: gli avvistamenti hanno riguardato la contrada Badia, via San Paolo della Croce e la località Galluzzo.

Il modus operandi sembra lo stesso: i ladri aspettano le ore serali, appena prima dell'inizio del coprifuoco, e attaccano le case isolate, indipendentemente dalla presenza dei proprietari. Subito dopo i colpi messi a segno, però, è iniziata una catena sui social che ha visto i diretti interessati avvisare i propri concittadini di quanto stava avvenendo. Uno dei furti, è avvenuto mentre una famiglia era riunita a cena al piano inferiore della casa.

Dopo essere risaliti, gli inquilini hanno trovato una finestra forzata e la camera era stata messa a soqquadro dai malviventi in cerca di preziosi. Infine, altri episodi hanno interessato la zona di Casamarciano. Le forze dell'ordine sono state avvisate e sono al corrente della situazione. Una pattuglia dei carabinieri è anche intervenuta in via San Paolo della Croce mettendo in fuga i ladri.