La pandemia ha costretto a restare mesi in casa, ancora oggi le restrizioni sono tante. Viaggiare, andare in visita nelle città ricche di bellezze, di storia, non è semplice. Le limitazioni sono ancora tante. E allora perché non "aprire" le bellezze della porta accanto.
In che modo? Raccogliendo l'invito del circolo "Lamasena". Circolo che è impegnato da diversi anni a censire i luoghi che sono parte del patrimonio naturalistico e storico dei comuni che partecipano al progetto dell'associazione.

«Proprio questo periodo, di limitazioni negli spostamenti, sarebbe il momento giusto per cogliere l'opportunità di riscoprire i "luoghi del cuore" che sono vicini casa - si legge sulla pagina Facebook del circolo. Pertanto, l'invito che l'associazione rivolge a ciascuno è quello di produrre della documentazione (foto e aneddoti che riguardano fontanili, siti geologici, i resti di antichi insediamenti o bellezze naturalistiche) per arricchire la mappa seguente che contiene già 53 siti che sono presenti nei comuni di Collepardo, Veroli, Boville Ernica, Monte San Giovanni Campano e Strangolagalli».

Assieme alla sezione di geolocalizzazione dei "luoghi del cuore", il sito web di Lamasena contiene anche una pagina , denominata "Genius Loci" «che raccoglie informazioni più ampie su alcuni siti che sono stati già attenzionati dai soci del circolo Lamasena.
Genius Loci significa tirar fuori da ogni contesto le valenze culturali, storiche, ambientali, religiose, artistiche e etnoantropologiche che lo caratterizzano e lo rendono unico e diverso da ogni altro».