L'ecomostro finito al centro delle cronache nazionali nel corso degli ultimi giorni continua a far discutere. Il cinema-teatro di Pontecorvo è stato al centro di un servizio mandato in onda qualche giorno fa da Striscia la notizia. L'inviato Vittorio Brumotti ha acceso i riflettori su quella struttura iniziata e mai conclusa a Pontecorvo. Uno scheletro in cemento costato alla comunità circa un milione e ottocentomila euro. Il sindaco Anselmo Rotondo ha raccontato cosa accadde agli inizi degli anni duemila e spiegato quello che ha ereditato.

Dopo Mediaset anche la Rai si è interessata alla notizia mandando le proprie telecamere per capire cosa fosse accaduto e raccogliere testimonianze sul posto. Ma dopo il servizio andato in onda, e in attesa di vedere quello di Raitre, sono tante le persone che stanno infiammando i social con commenti sempre più duri. Reazioni e richieste di chiarimenti. Molti non conoscevano esattamente la realtà dei fatti così come emersa in questi giorni. Una discussione infinita che dopo il servizio che andrà in onda a "Buongiorno Regione" è destinato ad aumentare.