La Regione Lazio concede al Comune la proroga di diciotto mesi per la conclusione del progetto di recupero e valorizzazione del centro storico con la realizzazione di alloggi a canone sostenibile. Dunque entro 54 mesi Ceprano dovrà vedere completato l'importante progetto che restituirà decoro e vitalità al quartiere centrale della città, il fulcro delle attività amministrative, politiche, commerciali, istituzionali.

La proroga, di cui dà conferma il sindaco Marco Galli, è stata richiesta in considerazione dei rallentamenti e dei fermi di cantiere causati dall'emergenza sanitaria, dall'attesa dei pareri e, da ultimo, dall'incidente occorso a un operaio fortunatamente risolto senza gravi conseguenze. La Regione ha condiviso le motivazioni addotte dal Comune a supporto della richiesta e ha concesso la proroga.

Intanto proseguono i lavori, sono in corso il consolidamento delle murature e la realizzazione di sottofondazioni degli edifici siti in via Alighieri e via Machiavelli. Si lavora al secondo blocco previsto nel progetto articolato in quattro lotti funzionali: via Solferino - piazza Colle Uccelli, via Dante Alighieri - via Machiavelli, via Alighieri - via Riviera Liri e via D'Azeglio - via Leopardi.

Si procede per step in modo tale da non bloccare l'intero centro con uomini al lavoro e mezzi in azione, procedendo per blocchi fino al completamento dell'intervento suddiviso in quattro fasi. In quella iniziale gli operai hanno liberato i locali e completato le demolizioni di elementi senza valore, ora le squadre sono passate al consolidamento delle murature e alla realizzazione di sottofondazioni degli edifici di via Alighieri e via Machiavelli (blocco II).

Si tratta di interventi delicati, visto che si lavora su vecchi edifici, che devono essere condotti con cura e attenzione, così come le ricostruzioni e le ristrutturazioni sono molto delicate, tanto che la direzione dei lavori è affidata a un'equipe di esperti che non dovrà tralasciare alcun dettaglio.
L'intervento segnerà una nuova fase per la città, un'opportunità di riscatto per il centro storico dove un tempo si concentravano le attività e che potrebbe diventare attrattivo e fungere da trampolino per il rilancio economico.