Ottimo risultato dell'iniziativa del Banco alimentare con il Nucleo operativo di protezione civile, in prima linea nel sostegno alimentare a famiglie che si trovano in stato di indigenza. È tra le associazioni di volontariato che costituisce la catena del Banco alimentare e si occupa di raccogliere gli alimenti del Fondo di aiuti europei agli indigenti (Fead), recuperare le eccedenze da produttori e grande distribuzione e ripartirli sul territorio.

Durante la pandemia l'associazione ha chiesto ad alcune aziende di poter contribuire con qualche piccola donazione, fatta di dolci, prodotti delle feste e per bambini. Il risultato è andato oltre ogni aspettativa. Per questo gli organizzatori ringraziano le numerose aziende che hanno donato insieme a quanti, nell'anonimato, hanno contribuito: Bonelle - Fida Spa (Castagnole Lanze); Uhu Bostik Spa (Milano); Ciociara Dolci Srl (San Giovanni Incarico); Pastificio artigianale La Rocca Maria Pia (Cassino); La Brasilera di Esposito G. e C. Snc (Sora); Homemade - Azienda agricola Vincenza Magnante (Isola Liri); Macelleria Gargaro (Atina); Azienda agricola Minicilli (Casalvieri); Gielle Carni Srl (Settignano Atina); Molino Iaquone (Vicalvi); Pasta Cordella - Casa Cordelia Srl (Atina); Supermercati Leone Di Porto Srl (Gallinaro); Antica pasticceria Di Tullio (Alvito); Pasticceria Vainiglia (Isola Liri); Supermercati Punto Fresco Crai (Atina); L'antico forno Sas (Atina); Entercart di D'Ambrosio Alida (Atina); Frantoio La Marina (San Donato Val di Comino); Frantoio Mantova - Compagnia alimentare italiana Spa (Broccostella); Pasticceria Persichini (Villa Latina); Pasticceria Gargaro (Atina); Supremo Farm (Atina); Pasticceria Peccati di gola (Atina); Supermercato Santoro (Villa Latina); Il Vecchio mulino Snc (Villa Latina).