A poche ore dal Natale un altro dramma ha sconvolto la famiglia Pacifici. Il loro figlio Davide, 43 anni, trasportato in ospedale con problemi di respirazione e una gamba gonfia, è morto dopo poche ore. L'uomo era detenuto nel carcere di Frosinone da circa dieci giorni, denunciato dalla sua ex per stalking. Ex dalla quale si era separato.

I genitori hanno presentato denuncia contro ignoti per capire le cause della morte del figlio. I carabinieri hanno sequestrato le cartelle cliniche e domani verrà effettuata l'autopsia sul corpo del frusinate che nell'ultimo periodo viveva e lavorava a Bolzano. I carabinieri della stazione di Frosinone, unitamente ai colleghi della sezione operativa della Compagnia di Frosinone hanno avviato tutti gli accertamenti del caso.

Dolore e incredulità dei familiari. I genitori già quattro anni fa erano stati colpiti da un altro lutto, la morte della figlia Samantha, anche lei a quarantatré anni. La donna, avvocato, che viveva a Terracina, si era tolta la vita nella sua abitazione.

La ricostruzione
Saranno l'autopsia e gli accertamenti degli inquirenti a fare luce sulla morte di Davide Pacifici. L'uomo è stato trasportato intorno alle 12 di giovedì allo "Spaziani" di Frosinone. Era in carcere da più di una settimana dove stava scontando il periodo di detenzione per il reato di stalking nei confronti della sua ex. Negli ultimi giorni non stava molto bene tanto che alla vigilia di Natale è stato trasportato nella struttura ospedaliera del capoluogo per le cure del caso. Il quarantatreenne aveva problemi di respirazione e una gamba gonfia.
Nel primo pomeriggio, poco prima delle 15, il suo cuore ha cessato di battere. Un dolore immenso per i familiari e amici, ancora increduli per quanto accaduto al loro caro. I genitori hanno presentato denuncia contro ignoti per cercare di capire le cause della morte del loro figlio.

Il dolore della mamma
«Come è possibile, Dio mio perché? Ciao amore di mamma lo sai quanto ti ho voluto bene, mi mancherai da morire, ora hai raggiunto anche tua sorella. Vi stringo forte al mio cuore, ciao amori miei. A presto vi amo». Le parole della mamma su Facebook. Mamma che ha perso a giugno del 2017 un'altra figlia, Samantha, che si è tolta la vita. E Davide è morto alla stessa età della sua amata sorella. La notizia della morte di Davide si è diffusa nella tarda sera di giovedì nel capoluogo e anche a Bolzano, dove ha vissuto per diverso tempo e dove lavorava come dipendente in un supermercato.

Un dolore grande per gli amici, i colleghi e i tanti che lo hanno conosciuto. Un dolore indescrivibile per i genitori che hanno perso anche l'ultimo figlio che avevano. Nella giornata di domani, dunque, sarà effettuato l'esame autoptico per fare luce sulla morte del quarantatreenne.