Le giornate di festa portano 328 nuovi positivi al Covid-19. Ieri, il dato minimo con 27, ma in precedenza erano stati 140 la vigilia e 161 a Natale, il dato peggiore dal 12 dicembre (allora erano stati 178). Le vittime sono, invece, 10 e in crescendo con le 2 del 24 dicembre, le 3dell'indomani e le 5di ieri. I negativizzati sono 113, 88 e 5 per un totale, in tre giorni, di 206.

I decessi
Ieri l'Asl di Frosinone ha constatato cinque decessi, il dato più alto della settimana e dal 15 dicembre quando furono nove. Si tratta di quattro donne di 80 anni di Cassino, di 86 di Pastena, di 88 di Vallemaio e di 94 di Cassino nonché di un uomo di 82 anni di Cassino. Il 25 dicembre, i deceduti erano stati tre uomini di 71 anni di Rocca d'Arce, di 80 di Castelnuovo Parano e di 81 di Ferentino. La vigilia di Natale aveva visto la morte di una donna di 52 anni di Cervaro e di un uomo di 55 di Ceprano. In settimana le vittime sono già diciassette, 2,83 al giorno.

La precedente i morti erano stati 29, quindi 4,14ogni 24 ore, quella prima (7-13 dicembre) 21 e 3 al giorno, quella tra il 30 novembre e il 6 dicembre 34, quindi 4,85 nell'arco di una giornata tipo, l'ultima di novembre (23-29) 32, ovvero 4,57 in media, dal 16 al 22 novembre erano stati 21, media 3, dal 9 al 15 novembre erano 27, per una media di 3,85, dal 2 all'8 erano stati 8, il dato migliore (1,14 ogni 24 ore) in virtù di tre giorni senza vittime, gli ultimi.

Dal 7 novembre ogni giorno si è avuto almeno un morto (ma molto spesso più di uno fino anche a nove). Da novembre si contano già 183 decessi in provincia, 3,26 al giorno. Un dato ancora pesante che riflette l'impennata della curva dei contagi da novembre in poi.

I contagi
Sono 27 i casi registrati ieri su 127 tamponi effettuati. Il tasso di positività è al 21,25%, decisamente alto, ma condizionato dal basso numero di test. Otto di questi sono calciatori del Frosinone calcio che annuncia: «L'ultima serie di esami ha evidenziato altri 9 casi di positività al Sars-Cov-2 relativamente ad altri 9 membri del gruppo squadra», di cui otto sono giocatori. In totale i canarini positivi sono dodici (altro servizio a pagina 30). E, nonostante le assenze, oggi si gioca con il Pordenone. Nei giorni precedenti in Ciociaria abbiamo registrato 161 casi (Cassino 15, Cervaro 10, Frosinone e Pontecorvo 9, Sant'Apollinare 6, Alatri e Roccasecca 5, Castrocielo e Veroli 4) su 730 tamponi il 25 dicembre per un tasso sempre alto, al 22,05% e 140 su 1.138 test il 24 dicembre con il 12,3%.

Il 24 si sono registrati 26 casi a Cassino 11 a Veroli, 7 a Cervaro e Pontecorvo, 5 a Sant'Apollinare, 4 ad Alatri ed Esperia, 3 ad Amaseno e Ceccano. A dicembre si contano al momento 2.733 casi per una media quotidiana di 105,12. Un dato che rispecchia quello delle ultime settimane: la presente viaggia a una media di 100,3, le due precedenti (7-20 dicembre) di 106,3, quella prima ancora (30 novembre-6 dicembre) di 99,6, il dato migliore del periodo. Infine, la cifra peggiore del momento è data dai 134, 4 casi giornalieri del 23-29 novembre. Prima ancora erano stati 225,7 tra il 16 e il 22 novembre, ma soprattutto, 292 dal 2 all'8 novembre, la settimana del picco 

Il caso Gallinaro
Tredici anziani ospiti di una struttura di Gallinaro, sono risultati positivi al Covid, dal 25 sera sono stati trasferiti all'Ini-Città Bianca di Veroli. Tre le operatrici positive: sono asintomatiche e si trovano in isolamento domiciliare. Il sindaco di Gallinaro Mario Piselli informa: «Nei giorni scorsi, insieme a Francesco Forte (titolare di Villa Linda, ndr) mi sono attivato per far eseguire i tamponi presso Villa Gioia a Sora e poi, quelli molecolari, tramite la Asl di Frosinone. Una volta appurato che gli anziani erano positivi al Covid, sono stati immediatamente trasferiti nella Ini-Città Bianca, dove stanno ricevendo le cure necessarie nel reparto predisposto per il virus. Colgo l'occasione per ringraziare la Asl di Frosinone e il 118 di Sora».