Aiuti concreti in arrivo per le famiglie sorane. Nella prima ondata della pandemia sono stati più di 1.200 i nuclei familiari che hanno chiesto e ottenuto un sostegno perché l'emergenza sanitaria si è subito trasformata in emergenza socio-economica.
"L'amministrazione comunale, per esprimere vicinanza a tutti quei bambini e adolescenti che più degli adulti hanno risentito delle conseguenze della pandemia da Covid-19 e che appartengono a nuclei familiari in una condizione di svantaggio socio-economico, intende destinare a loro un contributo per un regalo da mettere sotto l'albero".

È quanto scrivono in una nota congiunta il sindaco Roberto De Donatis e l'assessore alle politiche sociali Veronica Di Ruscio. Dal Comune spiegano che gli interessati possono presentare la domanda di contributo per l'iniziativa "A Natale si può…" attraverso un apposito modello reperibile anche sul sito del Comune (www.comune.sora.fr.it) nella sezione modulistica o negli uffici dei servizi sociali di corso Volsci. Le richieste vanno presentate entro il 27 dicembre prossimo. I soggetti beneficiari dei buoni spesa saranno individuati dai servizi sociali del Comune che procederà alla valutazione delle istanze pervenute. La rendicontazione delle spese sostenute con il contributo ricevuto potrà essere presentata fino al 28 febbraio 2021.

Inoltre, nella tarda serata di venerdì scorso, la giunta De Donatis ha deliberato l'erogazione dei buoni spesa. Le modalità per accedere a questo sostegno verranno rese note domani. L'ufficio dei servizi sociali, in collaborazione con il consorzio Aipes, avrà cura di erogare il servizio seguendo le linee guida dettate dalla Regione Lazio che, con la delibera numero 18898/2020, ha assegnato al Comune di Sora un contributo di 85.099 euro da destinare a buoni spesa, pacchi di generi alimentari e spese di prima necessità.