I medici sono una delle categorie più colpite dal Covid. Anche in provincia di Frosinone. Il presidente dell'ordine Fabrizio Cristofari dice: «Abbiamo avuto in provincia cinque decessi di medici. Più un altro centinaio tra gli affetti. Solo questa settimana, da quello che ho saputo io, abbiamo avuto dieci colleghi contagiati. Gli ultimi dati ci danno 139 medici contagiati».

L'ordine provinciale dei medici di Frosinone in blocco invita i cittadini a vaccinarsi. Finora la risposta dei medici alle adesioni volontarie è stata massiccia. «Io mi sono già prenotato per la vaccinazione spiega Cristofari se sarò rieletto mi farò il vaccino per primo in pubblico.
È una modalità, non l'unica, per resistere a un'infezione che ci sta decimando. Io una mortalità così alta tra le persone oltre i 70 anni non l'avevo mai vista. Chiediamo di estendere i vaccini a tutti i medici, anche ai non convenzionati. Quindi, dopo gli operatori sanitari dovranno essere vaccinati i soggetti fragili. All'Asl di Frosinone la prima consegna è prevista per il 15 gennaio».

Intanto, dopo un novembre terribile, la situazione va migliorando. «Da 20/50 accessi al pronto soccorso di Frosinone a novembre prosegue Cristofari siamo passati alla metà di una decina. La terapia intensiva ha disponibilità di posti». Il presidente die medici ribadisce la centralità dell'attività del territorio e dice basta ai tagli sulla sanità chiedendo anzi un'inversione di tendenza.
«Noi siamo stati vittime degli sprechi di altre categorie incalza Cristofari Ora pretendiamo che lo Stato metta i soldi sulla sanità, in risorse tecnologiche, organizzazione e organici Anche perché oltre al Covid ci sono altre malattie».

Quindi un monito ai cittadini a «comportamenti corretti. Se continueranno le scene viste a Napoli e a Milano, ma anche sabato a Frosinone in via Moro con gli assembramenti nei negozi e per gli aperitivi, avremo la terza ondata»