Ancora furti in città. Questo dicembre si sta rivelando un mese nero, con molte abitazioni prese di mira dai ladri. Ogni giorno si registra più di un furto, soprattutto nelle zone periferiche. Martedì sera è toccato a due appartamenti in zona Trecce. All'imbrunire i malviventi sono entrati in due case facendo piazza pulita di tutto quello che hanno trovato: addirittura, oltre a gioielli, soldi e chiavi della macchina, stavano preparando una busta per portare via anche tutti gli abiti firmati.

I residenti, rimasti scossi e preoccupati dal racconto delle due famiglie colpite, riferiscono di appartamenti messi a soqquadro. In uno dei due era inserito un allarme di ultima generazione, ma i ladri sono riusciti a entrare senza farlo scattare. Nell'altro appartamento erano presenti al piano terra i proprietari, mentre ai piani superiori i ladri hanno agito indisturbati. Grande spavento per le due famiglie quando si sono accorte di essere state derubate. Subito sono partite le telefonate alle forze dell'ordine che poco dopo sono giunte sul posto.

I cittadini sono allarmati per la frequenza dei furti negli ultimi giorni. Unanime è la richiesta di maggiori controlli del territorio per scoraggiare queste azioni criminose. Si cerca di stare con gli occhi ben aperti e di fare attenzione di sera, ma anche in pieno giorno, a persone e auto sospette.

«Abbiamo paura che si torni alla raffica di furti che ci fu lo scorso anno in questo stesso periodo - dice un uomo che avita in zona Agnone Maggiore - Qui da noi ci sono molti punti di fuga: siamo in campagna, e poco distante da noi c'è la superstrada per scappare agevolmente lontano in pochi minuti. Questi farabutti svaligiano le case durante il pomeriggio, mentre siamo a lavoro o addirittura con anziani dentro casa. Chiediamo più controlli, una maggiore presenza delle forze dell'ordine così da scoraggiare i ladri che si stanno scatenando in questo periodo sul nostro territorio».