«Tu hai portato la nebbia» così ha urlato un ghanese contro una ragazza che era appena scesa dal treno. Ieri, nella tarda mattinata, alla stazione ferroviaria di Cassino è scoppiato il caos. L'uomo si sarebbe avvicinato alla ragazza strattonandola e urlando frasi senza senso. Una violenza improvvisa e ingiustificata che ha catturato l'attenzione dei presenti.

Immediatamente due tassisti poco distanti dai binari sono intervenuti in soccorso della ragazza che, frastornata e, ovviamente, molto spaventata, non sapeva come liberarsi dalla presa dell'uomo. Dal bar, dalla sala d'attesa e dalle attività commerciali limitrofe sono accorse decine di persone.
Sul posto sono arrivati anche un'ambulanza e gli agenti della Polfer che hanno bloccato il ghanese che, nel frattempo, continuava a urlare frasi sconnesse. La posizione dell'uomo sarebbe al vaglio.

Fortunatamente la ragazza non ha riportato ferite, ma solo tanta paura. Sconcertati i presenti e, quando la notizia si è diffusa in città e su social, il coro unanime si è levato, come è potuta accadere una cosa del genere in pieno giorno e davanti a così tante persone. Un episodio che lascia senza parole.
Danilo Evangelista di Identità Cassinate è intervenuto sulla vicenda: «Un pubblico ringraziamento ai due tassisti di Cassino, Marcello e Maurizio che prontamente sono intervenuti in difesa della ragazza vittima dell'aggressione. E se non fossero intervenuti, cosa sarebbe successo alla ragazza ? Lanciamo un appello alle istituzioni per potenziare la sicurezza, la salvaguardia dei cittadini è indispensabile». E ora l'allerta nella zona è ancora più alta.