Percolato sull'asfalto e persino nel fiume Rapido. Gli ambientalisti tornano a battere i pugni. «Sono passati due anni dalla nostra denuncia per il trasbordo di rifiuti solidi urbani lungo strade pubbliche, lasciando che il percolato finisse nel fiume Rapido. Anche l'allora opposizione politica di Sant'Elia Fiumerapido, si accodò alla nostra denuncia.

Ora i trasbordi avvengono ugualmente, su strade pubbliche, il percolato scorre verso i pascoli - affermano i volontari dell'Unità Uav dell'Ansmi che monitorano il territorio tutti i giorni - In località Chiusanova c'è stato l'ennesimo trasferimento di rifiuti con conseguenza di rischio sanitario per il liquame che si riversa nei pascoli e lasciando anche rifiuti speciali, come pile esauste, sull'asfalto. Ora chiediamo un intervento concreto».