Un centro storico impresentabile. Lo sostengono con amarezza i cittadini, soprattutto coloro che abitano in zona Pianello, negli antichi vicoli della città volsca, perché lì la situazione certe sere è insostenibile. I residenti sono stufi, da anni chiedono un impianto di videosorveglianza e più controlli. Ma degrado e schiamazzi continuano a farla da padrone. È la zona che si attraversa per raggiungere il santuario della Madonna delle Grazie. E non è affatto bello vedere com'è ridotta. C'è di tutto: siringhe, cartacce, bottiglie, per non parlare degli schiamazzi serali.

Ieri il sindaco Roberto De Donatis, dopo aver fatto un sopralluogo tra i vicoli del centro per toccare con mano la situazione, ha detto: «Per via Pianello, ma per tutto il centro storico, posso garantire che l'amministrazione tanto fa e tanto viene sbugiardata nel giro di 24 ore perché c'è una frequentazione attiva di ragazzi in varie zone del centro storico, non solo su via Pianello, che hanno comportamenti non corretti. Dobbiamo approvare il regolamento sulla videosorveglianza, probabilmente nel prossimo consiglio comunale, dopo di che possiamo affidare gli impianti. Ci sono nove telecamere in piazza Mayer Ross, perfettamente funzionanti, però non avendo approvato il regolamento, non possono essere operative. Aumenteremo anche il numero dei vigili urbani. Nel fabbisogno hanno indicato sei nuove unità part-time e sarà garantita più sicurezza anche grazie agli ispettori ambientali. Inoltre avremo più telecamere che saranno installate attraverso la procedura in corso o quella legata al progetto Enea.

Importante è stato l'interesse di tre amministrazioni sui contratti di quartiere: Casinelli, Tersigni e De Donatis.
Noi abbiamo concluso le opere, ma tengo a dire che il 45% del cantiere quando ci siamo insediati era fermo,e nelgiro diunanno, senza un euro di riserva, le opere sono state concluse. A breve  - ha aggiunto il sindaco -consegneremo il giardino di piazza Mayer Ross; qui all'interno del muro è alloggiato l'inizio del percorso che condurrà proprio in questo bel giardino. Ci saranno le telecamere e speriamo che anche questa opera non diventi oggetto di vandalismi».