Simula un incidente stradale e, all'insaputa di una pastenese, presenta la richiesta di risarcimento all'assicurazione. Si tratta di una 54 enne residente a Roma, che si è resa responsabile dei reati di sostituzione di persona e danneggiamento di beni assicurati. La donna avrebbe simulato un sinistro tra la propria vettura e quella di una 59enne originaria di Pastena, ma residente a Roma. Quest'ultima, ritrovandosi coinvolta nella illecita vicenda, ha presentato una denuncia-querela ai carabinieri della stazione di Pico i quali, in seguito ad accurate indagini, hanno ricostruito l'accaduto.

Non solo l'indagata, a insaputa della denunciante, aveva simulato l'incidente stradale tra la propria auto e quella della raggirata, persone che non si conoscono affatto, ma aveva presentato la richiesta di risarcimento all'assicurazione di quest'ultima. Nel corso dell'attività investigativa, è stato anche accertato che i documenti relativi al sinistro erano palesemente contraffatti, che le due donne non si conoscevano e non avevano mai avuto contatti e che il giorno del dichiarato incidente, la vettura della querelante si trovava in tutt'altro posto, come evidenziano gli accertamenti esperiti sul dispositivo di geo-localizzazione montato sulla sua auto.