Caso della tredicenne: l'attesa udienza presso il tribunale dei minori di Roma, in cui il giudice doveva incontrare la minorenne e i suoi due genitori, è andata praticamente deserta. All'incontro, infatti, era presente solo il padre della ragazzina, Fabrizio Toti, mentre la madre ha presentato un'istanza chiedendo un rinvio, accordato al prossimo lunedì 25 gennaio.

Il giudice ha però avuto la possibilità di ascoltare le ragioni di Fabrizio Toti, il quale ha prodotto anche della documentazione, utile ad aggiungere altri elementi di discussione nella complessa vicenda per l'affido della tredicenne: «È stato comunque un momento importante - hanno specificato i legali dell'uomo - perché il nostro assistito ha avuto modo di chiarire la sua posizione».

Un risultato, ad ogni modo, è stato raggiunto: la famiglia Toti potrà incontrare la ragazzina nei prossimi giorni, ristabilendo quel contatto che si è interrotto bruscamente giovedì 8 ottobre, quando la tredicenne è stata prelevata all'uscita da scuola e inserita in una struttura protetta accanto alla madre, la quale aveva presentato una denuncia per maltrattamenti contro l'ex coniuge.

Nella famiglia Toti c'è però un pizzico di delusione per il mancato esito dell'udienza, poiché i tempi per il possibile rientro a casa della giovanissima si allungano inevitabilmente.