Il Comune distribuirà buoni spesa per un valore di oltre 92mila euro alle famiglie in difficoltà. La somma a disposizione dell'ente deriva dalla recente assegnazione di fondi statali per un importo di 69.000 euro, a cui si aggiungono i residui dei fondi governativi erogati nella prima fase dell'epidemia, oltre 16.000 euro, ai quali vanno sommati altri 7.200 euro derivanti dalla raccolta di donazioni private.

È stato pubblicato l'avviso per l'accesso alla misura di sostegno che prevede l'erogazione dei buoni spesa. La Giunta ha deliberato le linee per l'utilizzo dei fondi. I cittadini in possesso dei requisiti possono presentare la domanda per i buoni spesa tramite il modulo scaricabile dal sito Internet www.comune.ceprano.fr.it, oppure ritirarli presso Villa Carducci. La modulistica è già disponibile nella sede comunale e lo sarà fino al 22 gennaio 2021 , data ultima entro la quale si potrà inoltrare la richiesta.

Le istanze dovranno essere presentate esclusivamente al protocollo comunale o trasmesse via posta certificata per beneficiare dei buoni da utilizzare presso gli esercizi o le farmacie del territorio. Inoltre, occorre possedere diversi requisiti come specifica l'avviso. In particolare, risiedere nel Comune di Ceprano; far parte di un nucleo familiare particolarmente esposto agli effetti economici derivanti dall'emergenza Covid-19; avere un Isee in corso di validità non superiore a 7.500 euro. Le somme destinate alle famiglie variano in base al numero di componenti: in particolare, per un solo componente 100 euro, due componenti 150, tre 200 euro, quattro 250 euro, cinque o più 300 euro.

I beneficiari dovranno ritirare personalmente i buoni spesa presso la sede comunale il lunedì e venerdì, dalle 9 alle 13, previo appuntamento da concordare con l'assistente sociale, per evitare assembramenti. L'intervento sarà effettuato ogni due settimane e al massimo tre volte, di cui una a dicembre, due a gennaio 2021, fino all'esaurimento delle somme disponibili.