A San Vittore del Lazio, i militari della Stazione di Acquafondata, nel transitare nei pressi di un bar posto, nei pressi del locale casello autostradale, hanno notato che all'esterno si trovavano 4 giovani intenti a discutere tra loro.

Nel corso della loro identificazione, è emerso che tutti erano residenti in comuni dell'alto casertano e quindi soggetti alle limitazioni previste dalla cosiddetta "zona rossa" che gli vietava di uscire senza comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità dai paesi di residenza. Gli stessi venivano sanzionati con le ammende previste dal DPCM in vigore.