Ancora scarichi illegali e per fortuna i responsabili vengono scoperti. L'operazione è stata condotta dai carabinieri della Stazione Forestale di Anagni, nell'ambito di indagini tese ad individuare scarichi illegali nei corsi d'acqua pubblici.

E dal controllo a finire nei guai è stato il legale rappresentante di un'azienda zootecnica presente ad Anagni. La denuncia è nata dopo il controllo dei militari presso l'allevamento dove è stata riscontrata la realizzazione di uno scarico abusivo mediante il quale, le deiezioni degli animali e le acque di lavaggio provenienti dalla stalla, venivano veicolate direttamente nel "Fosso della Mola", percorso idrico incluso nell'elenco delle acque pubbliche, che scorre tra i comuni di Paliano ed Anagni per poi immettersi nel fiume Sacco.

Un controllo quindi andato a buon fine e che segue quelli avvenuti nei mesi scorsi. Da parte dei forestali sarà mantenuta alta l'azione di controllo mirata al contrasto del fenomeno che, oltre a provocare danni per l'ambiente, comporta anche illeciti vantaggi per le imprese scorrette, a scapito dei tanti imprenditori onesti.