L'amministrazione comunale mette a disposizione i tablet per garantire agli studenti del paese che sono sprovvisti del dispositivo la possibilità di seguire le lezioni a distanza. Ne dà notizia il sindaco Arturo Gnesi che spiega: «È stato pubblicato il bando per l'assegnazione dei tablet che l'amministrazione concede agli studenti di Pastena per favorire la didattica a distanza. Purtroppo le direttive governative impongono agli studenti delle scuole superiori questo metodo innovativo, benché limitativo, dell'istruzione scolastica.

Il contagio del Covid viene favorito dal trasporto pubblico dove è risaputo non sono state messe in atto quelle procedure necessarie a limitare il numero dei viaggiatori e a far rispettare il distanziamento fisico. Riteniamo che la scuola sia un percorso formativo indispensabile per la crescita umana e culturale di ciascun individuo. La condivisione quotidiana degli anni di studio assume uno spessore indelebile per la storia di ogni studente, impossibile una surroga a distanza, ma in questo momento è l'unica alternativa possibile. Per questo motivo riteniamo utile dare un supporto a quelle famiglie cui potrebbe far comodo avere uno strumento necessario per la didattica a distanza».

Le domande per ottenere i tablet potranno essere presentate agli uffici comunali entro il 15 dicembre prossimo. «Saranno valutati alcuni parametri, quale reddito e composizione del nucleo familiare per stilare la graduatoria di merito», spiega il primo cittadino.
In alcuni casi anche gli istituti superiori hanno provveduto alla concessione in comodato d'uso gratuito ai loro studenti di tablet, computer e schede per la connessione, ma di questi tempi la collaborazione delle varie istituzioni diventa fondamentale in quanto le necessità crescono e le famiglie devono essere giustamente supportate.