Ha lottato per giorni in un letto dell'ospedale "Fabrizio Spaziani" di Frosinone, ma purtroppo ieri il suo cuore ha cessato di battere. Alessandro Ludovici, 90 anni, di Ferentino, per tutti Sandro "Mascarino" è tra le vittime del Covid-19.

Molto conosciuto nella città gigliata e non solo. Per tanti anni impegnato nel mondo dell'associazionismo, conosciuto e stimato anche come dirigente di una locale società ciclistica. Un uomo perbene, cordiale con tutti. Sempre pronto alla battuta, a regalare un sorriso anche nei momenti difficili. Così lo ricordano gli amici e i familiari.

"Allargate la strada. Arrivano i corridoi": una frase che pronunciava spesso al megafono durante le gare. Frase che da ieri, da quando si è appresa la notizia della morte del novantenne, in tanti scrivono sui social, ricordando Ludovici con grande stima e affetto.

I funerali del ferentinate si svolgeranno oggi pomeriggio alle 15.30 nella cattedrale dei Santi Giovanni e Paolo a Ferentino. I posti in chiesa, per il rispetto delle disposizioni delle misure anti-covid, saranno 140. In tanti hanno espresso la vicinanza alla moglie, ai figli, alla nuora, al genero, ai nipoti e a tutti i parenti di Alessandro Ludovici, da tutti chiamato Sandro "Mascarino".

Tra i tanti messaggi anche quello della Velosport. «Purtroppo ancora una triste notizia per la comunità di Ferentino, è venuto a mancare Alessandro Ludovici, per tanti anni direttore sportivo della Velosport nonché punto di riferimento per molti ragazzi amanti di questo sport negli anni '70. Esprimiamo le più sentite condoglianze alla famiglia».