Una festa, tanti auguri, una grande torta. E quegli abbracci ritrovati che valgono molto più di un regalo. Così Gerardo La Starza, originario di Esperia, ha festeggiato a Villa Algisa un compleanno davvero speciale, quello dei 105 anni. Energico, sempre gentile e fortemente credente, Gerardo passeggia ogni giorno nel parco della struttura residenziale per anziani rivolgendo alla madonnina una preghiera per tutti. Un uomo che ha vissuto due guerre e che affronta questa pandemia con grande forza, trasmettendo serenità e ottimismo agli altri ospiti di Villa Algisa e al personale. Neppure il Covid-19 ha privato Gerardo degli abbracci dei suoi cari. Ovviamente in piena sicurezza.

Un regalo speciale per un evento altrettanto speciale: per l'occasione, infatti, a Villa Algisa è stata inaugurata la "Love room", una sala attrezzata per evitare contatti diretti tra ospiti e familiari ma non gli abbracci e le carezze. Così nonno Gerardo ha potuto festeggiare tra le braccia dei suoi figli, godendosi le coccole che hanno emozionato tutti gli anziani e le operatrici della struttura che amorevolmente li accudiscono. «Proteggerli e renderli felici è la mia missione dice il direttore della struttura Alfonso Rosanova La nostra non è una residenza per anziani, piuttosto Villa Algisa è una grande famiglia».

In questo difficile momento, un esempio positivo per le case di riposo di cui spesso si parla in negativo. «Purtroppo esistono realtà molto diverse dalla nostra  - chiosa Rosanova -. Noi, in questo periodo così delicato, siamo l'unica struttura del centro sud ad aver adibito un luogo sicuro per regalare attimi di felicità ai nostri anziani».