L'amministrazione comunale ha aderito ai progetti "Valore Comune" indetti dal Distretto B di Frosinone. Chi usufruisce del reddito di cittadinanza potrà lavorare per la comunità. A darne notizia con grande soddisfazione è il sindaco Lucio Fiordalisio.
«I progetti utili alla collettività, detti PUC, in materia di reddito di cittadinanza, prevedono l'inserimento di tutte quelle persone che usufruiscono del reddito e che potranno contribuire con delle attività specifiche al potenziamento e al miglioramento di alcuni servizi comunali».

«Tramite l'assessore Fiorella Simoni - ricorda il primo cittadino - la precedente amministrazione aveva già partecipato ad alcune riunioni convocate dal Distretto sanitario e subito dopo le elezioni la nuova amministrazione ha proseguito nell'intenzione di inserire i cittadini beneficiari all'interno di due progetti che dureranno 12 mesi e avranno ad oggetto la riqualificazione, la manutenzione, la cura di aree verdi, il riordino del patrimonio librario e del materiale informatico».

«Rappresentano quindi un'occasione di inclusione e di crescita sia per i beneficiari del reddito che per la collettività. Ringrazio, oltre l'assessore Simoni che aveva iniziato il percorso, il consigliere Perini e l'assessore De Alexandris – dichiara il sindaco Lucio Fiordalisio - che hanno poi definito le progettualità delle attività che verranno poste in essere, riservando una particolare attenzione al campo sociale, ambientale e culturale».