In un mercato che a ottobre, in Europa, perde il 7,8% delle immatricolazioni, il gruppo Fiat Chrysler, che comprende tra le altre cose i marchi Fiat, Jeep, Lancia/Chrysler e Alfa Romeo, mostra una crescita delle immatricolazioni del 3,2% a 70.172 veicoli. Da gennaio a ottobre, le immatricolazioni di auto nuove sono diminuitedel 26,8%nell'Unione Europea. In totale sono state immatricolate circa 8 milioni di autovetture, un calo di oltre 2,9 milioni di unità rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Guardando ai principali mercati dell'Ue, la Spagna ha registrato il calo più netto (-36,8%) finora quest'anno, seguita da Italia (-30,9%), Francia (-26,9%) e Germania (-23,4%). Per il gruppo Fca a gennaio-ottobre le immatricolazioni nell'Unione Europea sono state 525.088 con un calo del 30,5%, mentre la quota di mercato è diminuita dal 6,9% al 6,6%. La dinamica di ottobre è positiva per Jeep e Fiat, ma sui dieci mesi resta in perdita per tutti i brand: Jeep segna+7,4% a ottobre e -32,8% nei dieci mesi; Fiat +6,1% il mese scorso e -29% a gennaio-ottobre; Lancia -2,8% e -32,6%; Alfa Romeo -18,5% e -38,3%.

Il primo gruppo europeo per auto vendute resta la Volkswagen, con 238.029 macchine immatricolate a ottobre, in calo del 9,1% e con una quota dimercato in discesa dal 25,3% al 25%. Al secondo posto ci sono i francesi di Psa (Peugeot e Citroen) che hanno venduto a 153.746 auto, con una diminuzione del 6,6% e una quota in espansione dal 15,9% al 16,1%. Prima di Fca si piazzano anche il gruppo Renault e il gruppo Hyundai, rispettivamente con 112.021 e 68.561 auto vendute. E intanto, a proposito di Fca e Psa, si avvicina sempre di più la data delle "nozze" per dare vita al mega gruppo Stellantis.

C'è la possibile data definitiva per l'approvazione della fusione tra Fca e Psa che porterà alla nascita del gruppo Stellantis, il nuovo colosso del settore automotive che punterà a conquistare la leadership mondiale. Le due aziende, infatti, hanno annunciato che il prossimo 4 gennaio si svolgeranno e le rispettive assemblee degli azionisti. Nella comunicazione ufficiale diffusa in queste ore, Fca sottolinea che le assemblee saranno convocate «al fine di approvare la fusione delle due società volta alla creazione di Stellantis che diventerà il quarto costruttore automobilistico al mondo in termini di volumi».

Tramite i portali istituzionali di Fca e Psa, già la prossima settimana, sarà possibile reperire tutte le informazioni relative all'appuntamento del 4 gennaio.
Gli azionisti riceveranno, il 23 novembre, le informazioni utili per partecipare alle assemblee.