Cani in libera uscita: uccidono gatti ed assalgono maratoneti e netturbini. I ragazzi della De Vizia non ce la fanno più: mentre all'alba cercano di svolgere al meglio il loro prezioso compito, capita semprepiù spessodi diventareoggetto della indesiderata attenzione di ringhiosi botoli. All'alba di ieri, in Piazza Cavour, una decina di cani ormai dominatori del luogo, avevano sparso dappertutto il contenuto di sacchetti dell'immondizia lasciati nei vicoli adiacenti. Non soddisfatti, alcuni dei cani si sono avvicinati con fare minaccioso agli addetti del servizio di nettezza urbana, ringhiando e creando intralcio al lavoro.

Subito dopo, i lavoratori hanno rinvenuto in uno dei vicoli che collegano Piazza Cavour a via Piscina alcuni resti di gatto; le bestiole erano state dilaniate dai morsi dei cani, probabilmente poco prima dell'arrivo degli operatori ecologici. Una situazione insostenibile, che pare non interessi all'amministrazione comunale, i cui rappresentanti non brillano per proposte ed interventi nel settore. Eppure, appena qualche mese fa, roboanti proclami avevano annunciato al popolo l'avvenuta stipula della convenzione proposta da una associazione operante nel settore faunistico. La presenza di randagi su tutto il territorio comunale è ormai intollerabile.