Donne al fianco delle donne in una catena di solidarietà che ha il colore della speranza. In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, che cadrà il prossimo 25 novembre, il CIF - Centro Italiano Femminile - sezione di Veroli, ha organizzato una manifestazione dal titolo "Un caldo abbraccio". E di abbracci d'amore ha fame quell'universo femminino che troppo spesso vede stringere intorno a sé mani impure e oltraggiose, incapaci di portare quel rispetto e quella dignità cui ogni essere vivente ha diritto in quanto tale.

Troppe le donne che patiscono gli effetti di quella che deve essere considerata come una piaga sociale, che le accomuna in un mortifero abbraccio dal nord al sud del mondo indipendentemente dall'età, dall'etnia, dall'estrazione sociale o culturale. E questa immonda stretta, che spesso si ammanta dell'indifferenza e persino del supporto di chi guarda ma non vede, in una agghiacciante abitudine al male che fa essere non più spettatori ma complici, deve essere sostituita da un abbraccio amorevole, consolatore: l'unico che le donne meritano.

Per alzare questo velo di cruda assuefazione, le volontarie del CIF, sotto la guida del presidente Giuliana Galanti, appenderanno nel centro storico tante sciarpe di lana colorata, per avvolgere idealmente in una sciarpa come in un abbraccio le donne del mondo vittime di violenza, per proteggerle dal gelo che resta nel cuore di ogni donna abusata nel corpo e nello spirito. L'iniziativa, che si svolgerà nel pieno rispetto delle normative anti-covid, auspica la partecipazione delle donne verolane e culminerà con la realizzazione di un video, a cura del regista Antonio Grella, che dia voce e volto a chi, sente di avere perso la sua stella polare in un cielo buio come la violenza inflitta.