Una situazione che non può essere più tollerata. Sono ancora troppe le persone che girano senza la mascherina o che la indossano in maniera scorretta. E non sono pochi i cittadini che, esausti e indignati, si scagliano contro i trasgressori.

«Io esco solo la mattina per sbrigare le commissioni, se posso evito, è un grande sacrificio ma la paura è tanta - ha spiegato Nando -. Quando vedo tutta questa gente che se ne infischia dei rischi, che non rispetta gli altri non posso non arrabbiarmi. Ancora non si capisce quanto sia importante un comportamento corretto per fare la differenza nella diffusione del virus e nel frattempo, mentre qualcuno vive come se tutto fosse nella norma, c'è qualcuno che muore, magari lontano dai familiari».

E il dibattito si infuoca sui social dove ognuno ha la sua teoria e in pochi rispettano l'opinione degli altri. A rimetterci un'intera comunità sicuramente non quella virtuale.