Rigenerazione urbana e convivenza con il covid19, opportunità da non trascurare. Si terrà martedì 10 novembre, con inizio alle ore 10 in Sala della Ragione, la riunione in sessione straordinaria del consiglio comunale convocata dal presidente Giuseppe De Luca. Per motivi collegati al contenimento della pandemia, è interdetta la partecipazione diretta del pubblico e i cittadini potranno seguire in diretta streaming seguendo la metodologia indicata sul sito ufficiale del Comune. L'ampliamento delle possibilità operative in tema di urbanistica, dalla rigenerazione urbana alle collegate modifiche proposte all'assise dalla giunta, consentirà interventi ad un importante numero di abitazioni civili, propedeutici alla preparazione di locali da destinare ad isolamento o quarantena.

Nel dettaglio degli oltre 21mila residenti nella città dei papi, una gran parte è domiciliata in fabbricati isolati o in ogni caso con superficie superiore alla minima usuale per appartamento, i canonici 70 metri quadrati. In particolare, chi possiede locali adattati a tavernetta, sala hobby o quant'altro scaturito dalla fervida fantasia italica, potrà adattarli in dependance muniti di ogni minimo comfort (letto, servizi igienici e sanitari, collegamento telefonico o telematico).
La città dei papi, che conta una ottantina di contagiati ufficiali ma in realtà sarebbero almeno il doppio, risulta uno dei centri più a rischio, per la presenza di stabilimenti e scuole in numero importante. Sia gli asintomatici che i contagiati in maniera lieve, possono naturalmente evitare il ricorso al ricovero ospedaliero, tra l'altro difficile e affatto consigliabile.

Dovendo trascorrere in isolamento il periodo indicato dalla Asl, sarebbe buona cosa poterlo fare in spazi attigui agli ambienti di famiglia, ma nel contempo isolati in modo da poter evitare contatto diretto. Il sindaco Daniele Natalia ed il suo vice, l'assessore all'urbanistica Vittorio d'Ercole, non appena approvati i punti all'ordine del giorno cureranno l'immediata diffusione delle norme.