Si chiama "Focus" ed è destinato alla tutela dei minori.
Un servizio straordinario, ripartito lunedì, per sostenere e tutelare i minori che vivono una difficile realtà sociale.
Proprio per questo monitorati dagli assistenti sociali del Comune di Piedimonte San Germano per evitare un'evasione scolastica. «Un servizio molto importante che permette di monitorare con azioni di supporto educativo la situazione dei minori in difficoltà presenti nella nostra città» ha spiegato l'assessore al Sociale del Comune di Piedimonte, Marialisa Tomassi.

«Tale servizio mira a sostenere e tutelare i minori che vivono una difficile realtà sociale con lo scopo di ridurre il fenomeno dell'evasione scolastica e del disadattamento minorile - spiega ancora in una nota - Nelle attività di doposcuola i ragazzi vengono seguiti da operatrici che, tutti i giorni, svolgono un sostegno alla genitorialità in difficoltà socio economico e culturale».
Favorire la crescita personale, il raggiungimento di scolarizzazione e la socializzazione tra coetanei, sono dunque tra gli obiettivi principali del progetto, ha continuato l'assessore.

Ma tutto verrà svolto in modalità anti-Covid. «In considerazione della situazione sanitaria emergenziale legata al Covid-19 si è proceduto alla sanificazione dei locali interessati, mettendo a disposizione delle operatrici e dei minori tutti i Dpi necessari - ha aggiunto il primo cittadino Ferdinandi - La crescita e lo sviluppo dei nostri ragazzi nel tessuto sociale è dovere di questa amministrazione. Dare speranza e accompagnarli verso un futuro migliore è dovere di noi adulti».