Violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. Con quest'accusa il personale del NORM – Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Anagni - ha arrestato la scorsa notte a Ferentino un 37enne del posto.

Nello specifico , prima ancora che terminasse il "Lockdown" imposto da mezzanotte alle 5 del mattino, con ordinanza della Regione Lazio, i carabinieri hanno fermato e controllato sulla Casilina un'auto che procedeva a zig zag. Nel corso dei controlli, però, l'autista reiteratamente ha rifiutato di consegnare agli operanti "un involucro" di cellophane, tentando di occultarlo nella tasca dei pantaloni, strattonando e minacciando nel contempo uno dei militari e, poi, afferrandolo per un braccio.

Nonostante la viva resistenza del soggetto, i carabinieri sono riusciti a perquisirlo grazie anche all'ausilio di un'altra pattuglia. A seguito della perquisizione, l'uomo è stato trovato in possesso di 0,40 grammi di  "crak", contestualmente posto sotto sequestro  amministrativo e, per tal motivo, l'uomo è stato anche segnalato alla Prefettura di Frosinone quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Nella circostanza, inoltre, il 37enne è stato anche sanzionato per l'accertata inosservanza alle prescrizioni imposte con DPCM del 24.10.2020 – emergenza sanitaria da Covid 19. Ad espletate formalità di rito, l'arrestato è stato trattenuto presso le camere di Sicurezza del Comando Compagnia di Anagni, in attesa dell'udienza con rito direttissimo.