Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, con quest'accusa i carabinieri del comando stazione di Ferentino hanno arrestato, nella giornata di ieri, a Fumone, un 39enne romeno domiciliato nel piccolo comune ciociaro. 

L'uomo era già gravato da vicende penali specifiche, nonché contro la persona ed il patrimonio. Nello specifico i militari operanti, a seguito di una precedente attività di monitoraggio e pedinamento del soggetto, ed avuto il dubbio che svolgesse l'illecita attività di spaccio di sostanze stupefacenti, hanno eseguito d'iniziativa una perquisizione personale e domiciliare. A seguito del controllo, nell'abitazione dell'uomo sono stati rinvenuti 15 grammi di "cocaina", già suddivisi in 38 dosi, nonché vario materiale atto al confezionamento dello stupefacente.

A conclusione del processo per direttissima, tenutosi nel pomeriggio di ieri dinanzi il Tribunale Ordinario di Frosinone, l'arrestato è stato associato presso una  Casa Circondariale della Regione poiché, nel frattempo, era stato raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla stessa Autorità Giudiziaria per il reato di "maltrattamenti in famiglia" commesso nell'estate scorsa.