Il Comune cerca un soggetto a cui affidare in gestione le strutture ricettive di Prati di Mezzo, per le quali, nel frattempo, sono scadute le concessioni come pure è scaduto il tempo di proroga assegnato nei mesi scorsi.
L'area di Parti di Mezzo è servita da un rifugio denominato "Il Baraccone" con funzione di ristorante, un rifugio denominato "La Casermetta" con annessa area pic-nic e campeggio e un rifugio denominato "Varlese".

Fino a qualche settimana fa era la Cooperativa Agricola "Agrimeta" a gestire l'uso delle aree di campeggio, pic-nic, gli impianti di risalita "La Valletta" e "Ps40", con annessa attrezzatura, e il rifugio "Il Baraccone" tornati nella disponibilità dell'ente di piazza Capocci.
Sull'argomento intervenne anche il capogruppo d'opposizione Riccardo Mancini, che chiese all'amministrazione di prorogare le concessioni e ciò per garantire il servizio che permetteva alle strutture di Prati di Mezzo di restare aperte a beneficio dei turisti e dei numerosi appassionati della montagna.
Ma le nuove e recenti disposizioni in fatto di emergenza Covid-19 mantengono una coltre fosca sul futuro e ogni mossa dovrà farsi con lungimiranza.