Non si esclude "la necessità di una, due, tre settimane di stop in alcuni territori, perché l'indice Rt non é uguale dappertutto". Lo ha detto il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Francesco Boccia parlando dell'emergenza Covid.

Il governo, che ha convocato con urgenza il Comitato tecnico scientifico (Cts) per le 18, si prepara intanto a favorire chiusure mirate sul territorio, in accordo con sindaci e governatori. Ma è al lavoro anche su un nuovo dpcm che conterrà provvedimenti più stringenti. A rischio la didattica in presenza. Tuttavia il lockdown totale viene visto solo come soluzione estrema.