Non si fermano le menti dei commercianti della città martire. Mentre alcuni continuano a vedere tutto negativo mossi da una rabbia e una frustrazione legata alle penalizzazioni causate dal nuovo decreto, altri si sono rimboccati le maniche e hanno deciso di fare squadra. Così dopo l'idea di Chiara Calcagni, parrucchiera da uomo, di offrire uno sconto consistente ai colleghi del settore della ristorazione, arriva un'altra inziativa. A idearla Federica Comparone, professionista del settore dell'estetica e Chiara Pittiglio, punto di riferimento nel settore dell'abbigliamento.
"Basta un caffè", questo il nome dell'iniziativa promossa,

«Sulla grafica dell'iniziativa non compaiono loghi, dunque tutti sono liberi di usarla e far circolare l'unica arma che abbiamo a disposizione: la solidarietà - spiega Chiara Pittiglio - Abbiamo bisogno di voi tutti per tenere viva questa città»
«Il momento non è certo dei migliori, inutile negarlo - aggiunge Federica Comparone - Siamo certe che continuare ad essere fiduciosi e propositivi è la sola chiave per andare avanti. Siamo tutti nella stessa situazione, navighiamo a vista. Solo con l'aiuto reciproco possiamo continuare a lavorare e a contenere i danni.

Abbiamo pensato, così, di condividere una campagna che sta coinvolgendo diverse realtà commerciali in tutta Italia. Dal 29.10 chiunque verrà nei nostri negozi con uno scontrino di una consumazione in un locale coinvolto dalle restrizioni di questo nuovo dpcm avrà uno sconto del 10% su prodotti e trattamenti. Sarebbe bello se tutti i nostri colleghi condividessero questa iniziativa e a loro volta, esortassero i clienti a frequentare i negozi di chi vi partecipa».
E sono già tante le attività che hanno deciso di aderire, un modo speciale di fare squadra e di sostenersi l'uno con l'altro in un momento così critico per tutto il commercio. Lo scontrino deve avere la stessa data del giorno in cui si usufruirà dello sconto.