Un regolamento che codifichi in via permanente lo svolgimento in videoconferenza dei Consigli comunali e la loro trasmissione in streaming. Lo chiede il gruppo di minoranza "Progetto Falvaterra" con una mozione al sindaco Francesco Piccirilli. Gian Carlo Bertoni, Daniele Ricci e Luciano Pinchieri hanno motivato la richiesta ricordando che l'articolo 38 del Tuel stabilisce che il funzionamento dei Consigli comunali è disciplinato dal regolamento approvato a maggioranza assoluta e prevede le modalità per la convocazione, presentazione e discussione delle proposte.

Inoltre, che con l'adozione del decreto 18 maggio 2020, il sindaco è intervenuto illegittimamente in una materia di esclusiva competenza dell'Assise civica. "Progetto Falvaterra" precisa di avere sollecitato più volte il regolamento per lo svolgimento in videoconferenza del Consiglio. Da qui, la mozione.